SOS “taglia”: come dimensionare un impianto fotovoltaico

come dimensionare impianto fotovoltaico

Come dimensionare un impianto fotovoltaico per un miglior rapporto costo-benefici e a chi rivolgersi

Stai valutando la possibilità d’installare un impianto fotovoltaico? Questa forma di investimento è davvero vantaggiosa, perché il rapporto tra costi sostenuti e vantaggi acquisiti è quasi sempre positivo. Ma perché quasi?

Perché il rapporto costo/benefici dipende da diversi fattori ai quali bisogna prestare attenzione, come la dimensione dell’impianto e il prezzo di mercato.

Andiamo allora ad approfondire l’aspetto che inficia di più e scopriamo come dimensionare un impianto fotovoltaico.

Perché calcolare la giusta dimensione dell’impianto fotovoltaico è importante?

Acquistare e installare un impianto fotovoltaico comporta sostenere una spesa che inizialmente può spaventare, ma questa viene ammortizzata nel tempo, a patto che la dimensione dell’impianto siano adeguate, perché:

  • se l’impianto fotovoltaico è troppo piccolo, i suoi benefici saranno pressoché irrisori.
  • Se l’impianto è troppo grande, potrebbe essere quasi impossibile rientrare nei costi sostenuti per l’installazione.

In pratica, dimensionare l’impianto fotovoltaico è fondamentale per valutare la sua capacità di autoripagarsi nel corso del tempo, poiché i fattori che incidono sul ritorno dell’investimento sono:

  • l’autoconsumo della “propria energia”, che genera un risparmio diretto in bolletta.
  • il “rimborso” dell’energia immessa in rete, ovvero tutta quella non auto consumata (per gli impianti connessi alla rete elettrica).
  • le detrazioni fiscali che in alcuni casi possono avvalersi dell’Ecobonus 110%.

I fattori da considerare per il dimensionamento dell’impianto fotovoltaico

In primis, è fondamentale capire a quanto ammontano i propri consumi elettrici e capire in quale fascia oraria avvengono solitamente, perché le dimensioni dei pannelli fotovoltaici, e quindi di conseguenza l’energia prodotta, dipendono dalle reali necessità di consumo.

Inoltre, vanno considerati altri fattori:

  • Posizione geografica. Al sud sarà sicuramente più produttivo che al nord. questo, quindi, significa che al sud la superficie di un impianto fotovoltaico sarà sicuramente più piccola di uno al nord a parità di KW prodotti.
  • Tipologia di tetto.  Se si tratta di un classico tetto a falde oppure se si tratta di un tetto piano: in quest’ultimo caso l’impianto fotovoltaico sarà più ingombrante.
  • Ilrendimento dei moduli. Il rendimento dei pannelli fotovoltaici fa riferimento alla tecnologia e all’efficienza che da essa deriva.

Quindi come dimensionare un impianto fotovoltaico?

Possiamo affermare con certezza che quindi la giusta dimensione di un impianto fotovoltaico è quella che garantisce il miglior rapporto costo/benefici, il che significa che deve fornire circa il 70% dell’autoconsumo medio annuale.

Dimensionare un impianto fotovoltaico, come avrai capito, non è un’operazione semplicissima da effettuare, perché richiede oltre che delle competenze specifiche anche una certa esperienza sul campo, quindi ti consigliamo di rivolgerti ad esperti del settore, come quelli di Ecotecno Group, che sapranno consigliarti le migliori soluzioni sulla base delle tue esigenze.

Contattaci e richiedi un sopralluogo.

    Desideri maggiori informazioni?