Tempo nuvoloso? Non sarà più un problema per il fotovoltaico

fotovoltaico cella biogenica tempo nuvoloso ecotecno

È un dato di fatto: uno dei peggiori nemici del fotovoltaico è il cielo nuvoloso.

A oggi, quando il sole filtra tra le nuvole, i pannelli fotovoltaici rendono meno di quanto non lo farebbero sotto il sole limpido e cocente.

Ma da oggi le cose potrebbero cambiare.

I ricercatori dell’università della British Columbia (UBC) hanno individuato un modo sostenibile ed economico per creare una cella fotovoltaica biogenica, capace di alte prestazioni anche in caso di cielo nuvoloso.

Che cosa sono le celle biogeniche

Le celle solari biogeniche sono delle unità fotovoltaiche realizzate con sostanze ottenute tramite la manipolazione genetica.

L’innovazione sta proprio nel fatto che gli scienziati della UBC hanno utilizzato un batterio, per la precisione l’Escherichia Coli, come sostanza costituente l’unità fotovoltaica. Ma al di là della stranezza che per creare energia si utilizzi un batterio, c’è anche il fatto che il microrganismo, che normalmente si trova nell’intestino di molti mammiferi, è stato opportunamente modificato geneticamente perché rendesse più efficiente il funzionamento di una cella fotovoltaica.

Come sono stati modificati i batteri

L’E. Coli è stato infatti opportunamente riprogettato in modo da ottenere celle con un’elevata densità di corrente, che permettano al modulo fotovoltaico di funzionare anche con pochissima luce.

È così che per la prima volta gli scienziati hanno prodotto un modulo in grado di creare una densità di corrente di circa 0,686 milliampere per centimetro quadrato. Si tratta di un risultato straordinario considerando il fatto che gli esperimenti precedenti erano riusciti a raggiungere i 0,362 milliampere per cm/q.

Vikramaditya Yadav, professore nel dipartimento di ingegneria chimica e biologica dell’UBC, ha dichiarato: “Abbiamo registrato la più alta densità di corrente per una cella solare biogenica. Questi materiali ibridi che stiamo sviluppando possono essere fabbricati in modo economico e sostenibile e, con una sufficiente ottimizzazione, potrebbero funzionare con efficienze comparabili a quelle delle celle solari convenzionali”.

La previsione è che questo innovativo processo di produzione dei moduli possa consentire un risparmio considerevole: rispetto ai metodi attuali, questo processo di produzione dei moduli è circa 10 volte meno costoso.

Il futuro si sta avvicinando sempre più.

Oggi gli impianti fotovoltaici hanno raggiunto un livello tecnologico mai immaginato prima, e la produzione di energia anche in condizioni di pochissima luce è una realtà sempre più vicina.

Non hai ancora installato un sistema fotovoltaico adatto alle tue esigenze?

Sfrutta al massimo la potenza offerta dal fotovoltaico con Ecotecno Group! Scopri di più sul Contratto Solare qui.

Visita il nostro sito

francesca chiappetti

Francesca Chiappetti

Ufficio amministrativo

 

3 Responses to Tempo nuvoloso? Non sarà più un problema per il fotovoltaico

  1. Riccardo Prosperi ha detto:

    Ci puoi mettere il batterio, ci puoi mettere quello che ti pare, ma se in ingresso l’energia luminosa non c’è, le celle cosa trasformano?

  2. SISTO FELICE ha detto:

    Sarà vero?

  3. ermanno francolini ha detto:

    favoloso.Unico inconveniente è che l’impianto lo dovrò realizzare a breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy
Desidero essere contattato