Rendere più efficiente il tuo pannello fotovoltaico? Basta una pulita!

Come ben sai le polveri sottili, come quelle prodotte dallo smog nelle grandi città, sono nocive per la salute.

Ma lo sapevi che allo stesso modo sono nocive anche per i pannelli fotovoltaici?

Secondo uno studio condotto dal gruppo di ricercatori della Duke University (USA) è stato stimato che le polveri sottili possono arrivare a ridurre l’efficienza energetica di più del 25%.

Tutto è iniziato da un’osservazione di Micheal Bergin, professore di ingegneria civile e ambientale dell’università americana: “Mentre alcuni colleghi indiani ci stavano mostrando alcuni impianti fotovoltaici sono stato colpito dalla loro sporcizia in superficie. Ho subito pensato che lo sporco poteva influenzare l’efficienza dei pannelli ma non vi erano studi che dimostrassero questa supposizione. Così abbiamo deciso di sviluppare un modello per indagare il fenomeno.”

Successivamente i ricercatori hanno iniziato la collaborazione con il team dell’University of Wisconsin di Madison e quello dell’Institute of Technology-Gandhinagar (India). Gli scienziati hanno così iniziato a misurare il rendimento dei pannelli nel tempo in base alla quantità di sporcizia accumulata.

Il test ha dimostrato come dopo una normale operazione di pulizia i moduli registravano un aumento del 50% nell’efficienza produttiva.

pannelli solari polvere ecotecno

Quali sono i paesi più a rischio?

I paesi nei quali lo smog può ridurre notevolmente l’efficienza dei pannelli fotovoltaici sono proprio quelli che più stanno investendo nell’energia solare. Si tratta di Cina, India e diverse regione delle nazioni EMEA (Europe, Middle East, Africa).

Cosa causa esattamente la perdita di efficienza?

Studiando la composizione dello strato di sporco presente sui pannelli, si è scoperto che circa il 92% dei materiali di deposito era composto da normale polvere, mentre il resto da ioni e carbonati (polvere artificiale).

Il problema è che questa quantità minima di polvere artificiale incide pesantemente sul rendimento dei pannelli. Ciò accade perché le particelle riflettono i raggi solari, vanificando l’effetto dei pannelli solari.

La soluzione

La premessa è che l’Italia non è uno dei paesi a rischio come Cina o India. Detto ciò, per prevenire queste ipotetiche situazioni e mantenere sempre alta nel tempo l’efficienza dei pannelli, basta svolgere un corretta manutenzione e pulizia dei pannelli. Ma ricordati, affidati sempre ad un esperto ed evita il fai da te!

 

stefania giannuzzi ecotecno

 

Stefania Giannuzzi

Marketing

 

4 Responses to Rendere più efficiente il tuo pannello fotovoltaico? Basta una pulita!

  1. carlo ha detto:

    positivo

  2. marisa ammirati ha detto:

    Sono proprio queste ulteriori spese che l’utente deve affrontare ad ostacolare lo sviluppo di queste “cd” nuove tecnologie.
    Fra poco, se non c’è già, lo Stato oppure le Regioni, sotto la pressione o meno di qualche normativa europea, ci imporranno nuovi controlli con conseguenti nuovi esborsi.
    Sarebbe forse opportuno prevedere un unicum già al momento dell’installazione
    PS
    Ma la Francia non sta in Europa? Noi facciamo controlli annuali per le caldaie ed in Francia vi sono molte vecchie caldaie all’interno degli appartamenti

  3. Guida Roberto ha detto:

    grazie per il comunicato
    volevo portarVi a conoscenza che oltre alla sporcizia che si accumula sui pannelli fattore importantissimo è la disposizione dell’inverter, in quanto, causa il forte calore che si accumula nei sottotetti , va in protezione e si blocca.
    A me è successo più di qualche volta, in parte sopperisco aprendo una finestra e con un ventilatore mando sull’inverter aria temperatura ambiente, permettendo all’inverter di funzionare in modo quasi corretto.
    Forse i Vostri istallatori avrebbero potuto indicarmi un posto migliore all’ubicazione di tale macchina.
    Tenete presente che (a finanziamento concluso) è mia intenzione acquistare anche il kit di accumulatori, ma va assolutamente riposizionato l’inverter.
    Guardate il mio dashboard e vi renderete conto di cosa vi sto dicendo.
    Distinti saluti
    Roberto Guida

  4. Guglielmo ha detto:

    Scusate se esprimo un mio parere. Ditemi se vi sembra bello che la maggior parte dell’energia che producono i nostri impianti fotovoltaici vada distribuita in rete (Terna) e venduta a circa 23 centesimi al Kwh anche a noi produttori? Penso che sia un bel guadagno per le lobby che ne pensate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy
Desidero essere contattato