6 curiosità sul fotovoltaico

curiosità fotovoltaico ecotecno group

Sarà perché l’energia solare è disponibile ovunque nel nostro Pianeta. O forse perché è una risorsa (quasi) infinita.

Non è possibile individuare un’unica ragione, ma è sicuro che quando si parla di energie rinnovabili una delle prime fonti a cui pensiamo è proprio il sole.

Quello che ovviamente saprai è che il fotovoltaico è una fonte di energia pulita che ti permette di risparmiare notevolmente sulla bolletta.

Ma sei sicuro che sia tutto qui?

Se stai pensando di installare un nuovo impianto a casa tua e vuoi saperne di più, leggi la lista che abbiamo preparato per te.

1 – C’è differenza tra un impianto solare termico e un impianto fotovoltaico?

La risposta è .

Entrambi funzionano con l’energia del sole. Ciò che cambia è il risultato finale: il solare termico utilizza solo gli infrarossi per riscaldare l’acqua, poi utilizzata per il riscaldamento e per i sanitari. L’impianto fotovoltaico invece trasforma la radiazione solare in energia elettrica.

2 –  L’impianto funziona anche se piove? E la grandine può rovinarlo?

I raggi del sole raggiungono l’impianto qualsiasi sia il tempo atmosferico. Quindi i pannelli solari sono in grado di produrre energia anche se il cielo coperto, se c’è nebbia o pioggia. Varierà ovviamente la quantità di energia prodotta, che risulta maggiore nei giorni di bel tempo.

Per quanto riguarda la grandine, prima di essere messi in commercio i pannelli fotovoltaici devono superare un test di resistenza alla grandine di grosse dimensioni. Se comunque non ti senti tranquillo, potrai assicurare i tuoi pannelli per essere coperto in caso di danni.

curiosità sul fotovoltaico ecotecno

3 – Quanta energia elettrica produce un impianto fotovoltaico?

Per rispondere a questa domanda bisogna tenere in considerazione numerosi fattori, come la potenza dell’impianto, la latitudine, l’orientamento dei pannelli.

Ti proponiamo dei dati a seconda della zona d’Italia in cui sono installati, in riferimento a un impianto con una potenza di 3kW:

Nord: la produzione è di circa 3.000 kWh all’anno

Centro: l’impianto produrrà circa 3.500 kWh all’anno

Sud: la produzione è di circa 4.000 kWh all’anno

Considera che una famiglia di 4 persone consuma in media tra i 2700 e i 5200 kilowattora/anno a seconda della quantità di elettrodomestici utilizzati.

Visita il nostro sito

4 – Che potenza deve avere il mio impianto?

Questo dato è soggettivo e dipende dall’effettivo consumo di energia o, per dirla in altre parole, dalle tue abitudini energetiche. Perciò per scegliere la potenza del tuo impianto dovrai controllare le vecchie fatture dell’energia elettrica.

6 curiosità fotovoltaico ecotecno group

5 – Verso dove oriento i miei pannelli solari per sfruttarli al massimo?

La produzione ideale di energia pulita si ottiene orientando l’impianto di 30 gradi verso Sud. In ogni caso, la produzione sarà ottimale anche se i pannelli sono rivolti a Sud di 20° o 40°.

L’unica condizione è che il tetto non sia orientato a Nord, perché in questo caso installare l’impianto avrebbe scarsi risultati.

6 – Se utilizzo un impianto fotovoltaico, di quanto riduco l’emissione di CO2?

Pare che per ogni kWh di energia fossile consumata, l’emissione di CO2 sia pari a 0,443 kg. Considerando le medie citate in questo articolo, un impianto può diminuire le emissioni da un minimo di 1.329 a 1.772 kg di CO2 ogni anno a seconda della zona d’Italia in cui ti trovi.

Se vuoi più informazioni sulla composizione dei pannelli solari, abbiamo parlato di come sono fatti in questo articolo.

Oltre ad essere una scelta conveniente per il tuo portafogli, utilizzare un impianto fotovoltaico è anche una decisione etica. Questo provvedimento potrà ridurre i danni che abbiamo inflitto al nostro ambiente, garantendo una migliore qualità della vita alle generazioni future.

curiosità fotovoltaico ecotecno

Noi di ECOTECNO GROUP abbiamo una priorità: garantirti un risparmio certo, salvaguardando il nostro Pianeta.

Per questo ti offriamo impianti fotovoltaici di eccellente qualità, con una garanzia valida per tutto il loro ciclo di vita.

Contattaci ora per saperne di più.

n_verde

 

stefania giannuzzi ecotecno

Stefania Giannuzzi

Marketing

8 Responses to 6 curiosità sul fotovoltaico

  1. giuseppe minieri ha detto:

    Ma come mai non parlate di prezzi ? Con i tempi che corrono come può pensare e investire qualcosa che non si ha? Se veramente lo Stato Italiano volesse aiutare i propri cittadino a avere energia pulrta perchè non da una mano economica a chi ha evidenti difficoltà?

  2. Giovanni De Marino ha detto:

    Gradirei una risposta al quesito:
    Nel contratto scambio sul posto l’energia prodotta e non consumata rientra sotto forma di moneta? oppure si perde a favore della collettività/azienda di servizio?
    Il Gestore dei servizi con quale norma impone il pagamento all’azienda di servizio?
    E’ possibile in caso di mancato pagamento e/o parziale pagamento adire l’Agenzia Antitrast.
    Grazie
    Giovanni De Marino

    • Ecotecno Group ha detto:

      Gentile Sig. Giovanni, innanzitutto la ringraziamo per l’interessamento mostrato alla nostra società Ecotecnogroup. Cerchiamo di spiegarle velocemente in cosa consiste lo “Scambio sul posto”. Lo Scambio sul posto è un meccanismo attraverso il quale viene valorizzata tutta l’energia immessa dall’utente nella rete elettrica. Non si tratta di una “vendita”, ma di una forma, appunto, di valorizzazione dell’energia immessa nella rete. Potremmo definirlo un “rimborso parziale” delle bollette pagate, in relazione all’energia immessa in rete. Le regole tecniche dello scambio sul posto sono definite dall’AEEGSI con deliberazione 570/2012/R/eel – Versione integrata e modificata dalle deliberazioni 578/2013/R/EEL e 614/2013/R/EEL. L’Ente erogante del servizio è il GSE (Gestore dei Servizi Energetici) che procede all’erogazione del contributo in conto scambio su base semestrale (in acconto) e su base annuale (in conguaglio). Se vuole approfondire il calcolo degli incentivi le consiglio di visitare il nostro sito web http://www.ecotecnogroup.it

  3. donato de mattia ha detto:

    voglio mettere un impianto fotovoltaico su una villetta edificata venti anni fa. dopo di che fu fatto e pagato interamente il condono , senza nessuna risposta ne positiva ne negativa da parte del comune di bari.chiedo : posso mettere l’impianto ed usufruire dello scambio sul posto visto che comunque sono regolarmente allacciato all’enel. e in alternativa come posso fare. distinti saluti.

    • Ecotecno Group ha detto:

      Buongiorno Donato. Per prima cosa occorre fare un riscontro con i documenti in suo possesso, poi consideri che dopo l’uscita del D.Lgs. 222 del 2016 (anche detto SCIA 2.0) si è semplificato di parecchio l’iter autorizzativo per installare un impianto fotovoltaico. Ci contatti senza problemi (ci scriva all’indirizzo mail info@ecotecnogroup.it oppure al numero verde 800 500 540) e saremo lieti di poterla aiutare.

  4. umberto antico ha detto:

    Buongiorno, ho una casetta al mare in Capaccio (SA) dove pago l’ira di Dio x la corrente elettrica che NON USO x 11 mesi l’anno e mi fanno pagare 50€ al bimestre ed oltre 100€ ad agosto. Posso distaccarmi dagli sciacalli usando il fotovoltaico calcolando di possedere un terrazzo sul tetto di mt.25×5. Grazie Umberto Antico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy
Desidero essere contattato