Diagnosi energetica industriale: perché è importante farla

Diagnosi energetica industriale

Che cos’è la diagnosi energetica industriale 

La diagnosi energetica industriale è una procedura specifica che alcune aziende e industrie devono eseguire obbligatoriamente, per individuare gli interventi migliorativi e idonei alla riduzione dei consumi energetici. Nello specifico è definita dalla direttiva sull’efficienza energetica 2012/27/UE come: “una procedura sistematica finalizzata a ottenere un’adeguata conoscenza del profilo di consumo energeticoe l’obbligo è stato sancito dall’articolo 8 del Dlgs.102/2014. 

Perché le imprese sono obbligate a farla?

Sono obbligate ad eseguire la diagnosi energetica industriale sia le grandi imprese e sia le imprese ad alto consumo di energia sui siti produttivi. Vediamo nel dettaglio la differenza tra le due:

  • Grandi imprese. Sono comprese in questa categoria tutte quelle che occupano almeno 250 persone o che, nonostante abbiano meno dipendenti, fatturano oltre 50 milioni di euro l’anno, con un totale di bilancio annuo superiore a 43 milioni di euro. Inoltre, un’impresa è considerata “grande” se almeno il 25% del suo capitale o dei suoi diritti di voto è detenuto, direttamente o indirettamente, da un ente pubblico
  • Imprese ad alto consumo di energia. Sono quelle iscritte nell’elenco annuale istituito presso la Cassa Conguaglio per il settore elettrico, ai sensi del Decreto interministeriale 5 aprile 2013. 

Scadenze della diagnosi energetica industriale 2019

La diagnosi energetica industriale, redatta secondo le indicazioni e rilasciata dal tecnico, deve essere trasmessa a ENEA, per chi è in scadenza, entro il 5 dicembre 2019. Le imprese che non effettuano la diagnosi, pur essendo obbligate, vengono punite con una sanzione da 4 a 40 mila euro e in caso di diagnosi non conforme, da 2 a 20 mila euro. La scadenza per il rinnovo del bollino energetico è ogni 4 anni, entro il 5 dicembre.  Per questi motivi, capire l’entità del consumo energetico industriale è molto importante: non solo ai fini delle legge, ma anche e soprattutto per individuare gli interventi di risparmio energetico dai quali partire e le eventuali agevolazioni/detrazioni delle quali poter usufruire.

Tuttavia, per l’esecuzione della procedura, le imprese devono rivolgersi a tecnici specializzati e autorizzati che, devono eseguire il sopralluogo, un’analisi preliminare dei dati, per poi elaborarli. I risultati danno una precisa indicazione del rendimento degli impianti e degli eventuali interventi migliorativi con tutti i relativi dettagli, come il costo e l’analisi delle agevolazioni. Per un consulto sull’efficientamento energetico della tua azienda contatta gli esperti di Ecotecno Group che sapranno consigliarti gli impianti solari e fotovoltaici più innovativi e performanti

francesca chiappetti

Francesca Chiappetti

Ufficio amministrativo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy
Desidero essere contattato