Cosa vuol dire coibentare casa e quando conviene farlo

Coibentare casa

Come coibentare casa per vivere meglio gli ambienti e risparmiare sui consumi

Sei alla ricerca di soluzioni innovative per alleggerire le bollette e, quindi, risparmiare energia? Allora stai sicuramente valutando la possibilità di coibentare casa. Ma cosa significa esattamente? 

Andiamo a fare un po’ di chiarezza e vediamo anche come ottimizzare ulteriormente il consumo energetico.

Cos’è la coibentazione?

Si tratta di una tecnica che serve ad isolare gli ambienti sia dal punto di vista termico che acustico, in modo da evitare che tra essi ci verifichi uno scambio di calore o vibrazioni. Coibentare casa, quindi, molto semplicemente, significa mantenerla calda in inverno e fresca in estate

La coibentazione è un sistema di isolamento che può essere realizzato utilizzando diversi materiali coibentanti, da scegliere in base a diverse variabili, come la zona in cui si trova la casa, il clima del luogo, la presenza di umidità e così via. 

Quale materiale scegliere?

Per evitare che la gran parte del calore utilizzato per riscaldare casa, venga disperso a causa del cattivo isolamento termico, è necessario scegliere il materiale giusto per coibentare pareti e tetti.

Esistono varie tipologie di isolanti:

  • Sintetici (poliestere, polistirene, espanso sinterizzato, poliurea ecc.).
  • Minerali (lana di vetro, la lana di roccia, l’argilla espansa, la perlite espansa ecc.) .
  • Vegetali (fibra di legno, la fibra di legno mineralizzato, la fibra di cellulosa, la fibra di canapa, la fibra di lino, il sughero ecc.).

L’impermeabilizzazione con poliurea è sicuramente una delle più diffuse ed efficienti, perché permette di ottenere un’ impermeabilità al 100% e il rivestimento a spray raggiunge facilmente tutti i punti, aderisce completamente ed elimina eventuali camminamenti d’acqua.

Quando coibentare casa?

Questo intervento è consigliato a chiunque voglia ottenere l’isolamento termico e vivere in un ambiente più confortevole, mantenendo la temperatura costante all’interno della casa. Infatti:

  • In inverno la coibentazione impedisce la fuoriuscita del calore e non consente a formazione di correnti fredde.
  • In estate non consente al fresco di uscire e al calore di entrare

Inoltre, ovviamente, l’isolamento interno abbatte i costi di riscaldamento e raffreddamento e migliora la classificazione energetica dell’edificio. 

In particolare l’intervento è consigliato se la casa è:

  • Troppo calda e umida in estate.
  • Troppo fredda in inverno.
  • Caratterizzata dalla presenza di condense e muffe. 

Come migliorare l’efficientamento energetico?

Abbiamo visto che coibentare casa è davvero un’ottima soluzione per proteggerla dagli agenti atmosferici esterni, ma per raggiungere un efficientamento energetico migliore e ottimizzare il rapporto tra fabbisogno energetico e livello di emissioni, è importante scegliere le energie rinnovabili.

Alla coibentazione abbina l’installazione di un impianto fotovoltaico per produrre energia solare e scaldare l’acqua, riducendo ulteriormente i costi in bolletta e salvaguardare l’ambiente. 

Ma non solo: l’isolamento termico è uno dei maxi interventi per i quali è possibile usufruire del Superbonus 110%, al quale poter abbinare l’installazione di impianti solari fotovoltaici, che così rientra nella detrazione. 

Chiedi maggiori informazioni agli esperti di Ecotecno Group e avvia la tua rivoluzione energetica. 

 

    Desideri maggiori informazioni?