Come risparmiare energia elettrica in casa?

risparmiare energia a casa

Il fotovoltaico per risparmiare energia elettrica in casa

Capire come risparmiare energia elettrica in casa è un problema che interessa tutti e per alleggerire la bolletta e nel frattempo fare anche del bene al pianeta, la scelta non può che ricadere sul fotovoltaico. Negli ultimi anni, infatti, è cresciuta esponenzialmente la coscienza ambientale tra le persone e temi come l’ecologia, l’ecosostenibilità, la salvaguardia dell’ambiente che ci circonda sono oggi molto più sentiti.

Per questo informarsi su come risparmiare energia elettrica in casa non è più soltanto una forma di risparmio personale ma anche un gesto etico e necessario.

Come risparmiare energia elettrica in casa: alcuni accorgimenti

risparmiare energia a casa

1. Concentrare il consumo energetico la sera

Se volete capire come risparmiare energia elettrica in casa, è importante adottare alcuni piccoli accorgimenti, che possono migliorare la situazione: l’energia va usata preferibilmente di sera o di notte (se avete optato per una tariffa bioraria potrebbe costare di meno!), e bisogna cercare di azzerare la dispersione.

2. Scegliere elettrodomestici di classe energetica A

Quindi le lavatrici, le asciugatrici, le lavastoviglie vanno programmate per lavorare nelle ore notturne: tutti gli elettrodomestici di casa dovrebbero essere almeno appartenenti alla classe energetica A.

3. Usare accuratamente gli elettrodomestici

Le lampadine dovrebbero essere tutte a basso consumo e bisognerebbe evitare le plafoniere, che assorbono molta luce. In cucina, il frigorifero non andrebbe mai messo sotto i 3 gradi e il congelatore regolarmente sbrinato, perché lo strato di ghiaccio funziona da isolante e fa aumentare i consumi fino al 10%. Il frigo va tenuto lontano dalla lavastoviglie e dal forno.

Un trucchetto quando si usa il forno: spegnerlo qualche minuto prima e lasciar terminare la cottura con il calore residuo.

4. Moderare l’uso dei condizionatori

Tasto dolente, i condizionatori: in estate si usano moltissimo e fanno salire ampiamente il costo in bolletta. Come riparare? Ricordando che la differenza massima fra interno ed esterno dovrebbe essere di massimo 5 o 6 gradi e che è bene usare la funzione “deumidificatore”

Il fotovoltaico come soluzione definitiva per il risparmio energetico in casa

risparmiare energia elettrica a casa

Se nonostante questi accorgimenti siete ancora alla ricerca di qualcuno che vi spieghi come risparmiare energia elettrica in casa, significa che non hanno funzionato a sufficienza: è il momento di prendere in considerazione l’idea di un impianto fotovoltaico.

Un impianto fotovoltaico permette di sfruttare l’energia del sole per far funzionare tutti gli elettrodomestici di casa, dalla lavatrice al computer: la spesa iniziale viene facilmente ammortizzata dal risparmio in bolletta, che arriva fino all’80%, ed è sostenuta da detrazioni fiscali al 50%.

Il vantaggio economico è rinforzato anche dall’incentivo dello scambio sul posto dell’energia elettrica non utilizzata.

La scelta del fotovoltaico è etica, conveniente e duratura: oltretutto aumenterà considerevolmente il valore del vostro immobile, che diventerà autonomo dal punto di vista energetico.

Visita il nostro sito

 

francesca chiappetti

Francesca Chiappetti

Ufficio amministrativo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa sulla privacy
Desidero essere contattato